Logo comune bertinoro    

VI TROVATE AL PERCORSO:
HOME PAGE - Uffici e servizi - Settore III Polizia Municipale - Attivita


 


Settore III - Polizia Municipale - Attività


1. anagrafe canina  
In ogni Comune è istituita l’anagrafe dei cani.
I proprietari di cani, gli allevatori e i detentori di cani a scopo di commercio sono tenuti ad iscrivere i propri animali all’anagrafe canina del Comune di residenza entro 30 giorni dalla nascita o da quando ne vengano in possesso.
All’atto dell’iscrizione viene consegnato un codice di riconoscimento (microchip) che ha un costo di euro 3,10 ritirabile direttamente presso gli uffici di polizia municipale o dal veterinario convenzionato nel territorio comunale (dott. Magnani, ambulatorio via Santa Croce a Santa Maria Nuova).
Qualora avvenga un cambio di residenza o l’animale venga ceduto o muoia, il proprietario è tenuto a segnalarlo entro 15 giorni .
La mancata iscrizione è punita con sanzione pecuniaria pari a 155,00 euro.

2. anomalie delle strade e della segnaletica
  
Qualora il cittadino intenda segnalare inidonee condizioni della strada o degli arredi urbani sul territorio può contattare la polizia municipale (tel. 0543469271) che provvederà a registrare la segnalazione e a trasmetterla agli uffici competenti dopo avere effettuato un controllo specifico.
Qualora le condizioni della strada causino un danno a veicoli o persone è necessario segnalarlo ai fini del rilievo del sinistro.

3. Autentiche a domicilio  
Gli operatori di P.M. si recano direttamente a domicilio per l’autenticazione di firma del cittadino inabilitato o impossibilitato a recarsi autonomamente presso l’ufficio anagrafe a causa di infermità permanente o temporanea Vedi servizi demografici

4. autorizzazioni a competizioni sportive competitive   
L’autorizzazione è rilasciata solo se il percorso della competizione si svolge interamente sul territorio comunale. Se il percorso interessa territori di più comuni, l’autorizzazione è rilasciata dalla Provincia.
E’ necessario presentare domanda con marca da bollo da euro 14,62 con allegata la planimetria del percorso, documenti relativi a copertura assicurativa e sanitaria, dislocazione dell’eventuale personale in ausilio.

5. autorizzazione a pubblicità  fonica  
Trattasi di autorizzazione per effettuare pubblicità fonica con autoveicolo.
E’ necessario presentare n. 2 marche da bollo da euro 14.62 e specificare la targa del veicolo.
L’autorizzazione è valida per la pubblicità effettuata all’interno dei centri abitati del territorio comunale escluso il centro storico di Bertinoro e per tutte le strade comunali, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30 ed è subordinata al pagamento dell’imposta di pubblicità presso gli uffici competenti.

6. autorizzazione per occupazione occasionale del suolo pubblico      
L'interessato può presentare comunicazione direttamente allo sportello del Comando oppure via fax, in caso di occupazione per
- manifestazioni politiche-sindacali -religiose -assistenziali e del tempo libero massimo 24 ore,
- commercio su area pubblica in forma itinerante,
- festoni, addobbi e luminarie per feste civili o religiose,
- trasloco tempo massimo 8 ore,
- manutenzione del verde tempo massimo 8 ore,
- per lavori di pronto intervento,
- piccole riparazioni, lavori di manutenzione o di allestimento fino ad un massimo di 6 ore.
La richiesta, deve essere presentata almeno 10 giorni dalla data di inizio dell'occupazione e deve contenere:
-Generalità complete del richiedente e sua residenza;
-L'ubicazione dettagliata del suolo o spazio che si intende occupare;
-Le esatte misure e la durata dell'occupazione;
-Il motivo dell'occupazione o l'attività che attraverso di essa si intende svolgere;
-La dichiarazione dell'impegno a rispettare tutte le condizioni contenute nel Regolamento, nelle leggi in vigore nonchè tutte le altre condizioni che l'Amministrazione comunale intendesse prescrivere in relazione alla domanda prodotta ed a tutela del pubblico transito e della pubblica proprietà ed incolumità.
La comunicazione deve essere firmata.
All’atto del ritiro è necessaria una marca da bollo da euro 14,72
In caso di modifiche alla circolazione stradale è necessario altresì presentare richiesta di ordinanza di modifica alla circolazione allegando un’ulteriore marca da bollo di pari importo (vedi ordinanza).
Si rammenta che eventuali segnali stradali di modifica alla circolazione vanno apposti sul luogo almeno 48 ore prima.
In caso di occupazione abusiva sono previste sanzioni sia nel Regolamento comunale sia nel Codice della Strada.(vedi anche settore lavori pubblici ed edilizia privata)

7. autorizzazioni di polizia mortuaria  (vedi anche servizi demografici)
a. autorizzazione al trasporto resti mortali, cremazione e trasporto ceneri
Per la domanda è necessario presentare n. 2 marche da bollo di euro 14.62.
E’ consentito cremare i resti mortali di persone inumate da almeno 10 anni e tumulate da almeno 20 anni, previo consenso dei familiari.
b. autorizzazione alla estumulazione/esumazione 
Per la domanda è necessario presentare n. 2 marche da bollo di euro 14.62 e l’estratto dell’atto di morte
La estumulazione può avvenire per il trasferimento della cassa in altro loculo dello stesso cimitero o in altro cimitero del Comune o per tentativo raccolta resti.
Si può procedere al tentativo raccolta resti solo se sono trascorsi almeno 40 anni dal decesso in caso di tumulazione (loculo) o almeno 10 anni in caso di inumazione (terra).

8. Comunicazione di alloggio od ospitalità a persona straniera anche se parente o affine. 
La comunicazione deve essere fatta entro 48 ore da chiunque e a qualsiasi titolo dà alloggio od ospitalità o cede la proprietà o il godimento di un immobile a persona straniera (extracomunitaria) anche se parente o affine.
L’obbligo sussiste anche se il periodo di permanenza dello straniero (extracomunitario) è inferiore al mese.
Il cedente deve compilare l’apposito modulo ministeriale in triplice copia in cui riportare i propri dati, quelli dello straniero e quelli dell’immobile.
Nel caso in cui la proprietà sia di una società, devono essere indicati gli estremi della persona fisica che la rappresentano (Amministratore, Presidente, Legale rappresentante).
Occorre quindi ricordarsi di chiedere allo straniero copia del documento di identità valido con relativo numero e data di rilascio oppure del passaporto o del permesso di soggiorno.
La comunicazione può essere presentata direttamente presso il Comando di Polizia Municipale.
La comunicazione può essere effettuata anche per posta, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
L’omessa comunicazione comporta una sanzione pecuniaria pari a 320,00 euro.

9. comunicazione di cessione di fabbricato  
A far data dal 14.03.11, la registrazione del contratto di locazione assorbe gli ulteriori obblighi di comunicazione salvo che la locazione sia effettuata nell’esercizio di un’attività di impresa o di arti e professioni. A far data dal 13.07.2011 la registrazione dei contratti di compravendita immobiliare assorbe l’obbligo di comunicazione all’Autorità locale di pubblica sicurezza cioè il Sindaco.In base alle nuove disposizioni di legge dunque non è più necessario, salva l’eccezione suindicata, la comunicazione di cessione di fabbricato entro le 48 ore.

10. contrassegno per la circolazione e sosta di veicoli al servizio di persone con difficoltà di deambulazione.
Per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, può essere, a richiesta dell’interessato, rilasciata apposita autorizzazione in deroga, previo specifico accertamento sanitario.
L'autorizzazione è resa nota mediante l'apposito contrassegno invalidi.
Il contrassegno è strettamente personale, non è vincolato ad uno specifico veicolo ed ha valore su tutto il territorio nazionale. Per il rilascio della autorizzazione l'interessato deve presentare domanda al sindaco del comune di residenza, nella quale, oltre a dichiarare sotto la propria responsabilità i dati personali e gli elementi oggettivi che giustificano la richiesta, deve presentare la certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'unità sanitaria locale di appartenenza, dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta.
L'autorizzazione ha validità 5 anni.
Il rinnovo avviene con la presentazione del certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.
Per le persone invalide a tempo determinato in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche, l'autorizzazione può essere rilasciata a tempo determinato.
In tal caso, la relativa certificazione medica deve specificare il presumibile periodo di durata della invalidità.
a) Per il primo rilascio
Compilare in carta semplice lo schema di domanda disponibile presso gli uffici della Polizia Municipale
Allegare copia originale del parere medico – legale favorevole del dipartimento Sanità Pubblica della A.U.S.L. di Forlì. Il contrassegno sarà rilasciato entro 30 giorni previsti per il termine del procedimento.
L’autorizzazione ha validità 5 anni e deve essere rinnovata alla scadenza.
b) Per il primo rilascio o rinnovo a soggetti portatori di handicap di cui all’art. 3 della legge 05.02.92
n. 104
Compilare in carta semplice lo schema di domanda disponibile presso gli uffici della Polizia Municipale 
Allegare alla domanda autocertificazione circa l’esistenza delle condizioni personali (portatore di handicap così come riconosciuti ai sensi dell’art. 3 della Legge 5.2.92 n. 104) specificando se trattasi di primo rilascio o rinnovo.
Il contrassegno sarà rilasciato entro 30 giorni dal deposito della domanda.
L’autorizzazione ha validità 5 anni e deve essere rinnovata alla scadenza.
c) Per il rinnovo di pass con permanente difficoltà a deambulare
Rilascio da parte del proprio medico curante di certificato che attesti il persistere delle condizioni invalidanti.
Compilare in carta semplice lo schema di domanda disponibile presso gli uffici della Polizia Municipale
Allegare alla domanda il certificato del medico curante specificando che trattasi di rinnovo.
Il contrassegno sarà rilasciato entro 30 giorni dal deposito della domanda.
L’autorizzazione ha validità 5 anni e deve essere rinnovata alla scadenza.
d) Per il rinnovo di pass con temporanea difficoltà a deambulare
Vedi procedura del punto a)
e) Smarrimento, deterioramento del contrassegno
Denunciare lo smarrimento ad una forza di Polizia (Comando Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza).
Rivolgersi presso gli uffici di Polizia Municipale .
Compilare richiesta di duplicato scaricabile dal sito o disponibile c/o gli Uffici di Polizia Municipale in caso
di smarrimento o deterioramento.
f) Furto del contrassegno
Denunciare il furto ad una forza di Polizia (Comando Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza)
Rivolgersi presso gli uffici di Polizia Municipale .
Compilare richiesta di duplicato scaricabile dal sito o disponibile c/o gli Uffici di Polizia Municipale in caso
di furto allegando la denuncia.

11. informazioni anagrafiche ai fini dell’ottenimento della residenza
Ai fini della verifica dell’effettiva residenza del soggetto richiedente e in ottemperanza alle disposizioni dell’Ufficiale d’Anagrafe, gli operatori di polizia municipale effettuano accessi nel luogo di richiesta residenza . In caso di assenza dell’interessato e/o di eventuali conviventi sono richieste informazioni.
In caso di informazioni negative la pratica è restituita entro il termine di 20 giorni dal ricevimento all’Ufficiale d’anagrafe per gli adempimenti conseguenti.

12. licenza per l’esercizio di attività di direttore e/o istruttore di tiro 
Trattasi di richiesta per esercitare l’attività prevista dall’art. 31 comma 1 della Lgge n. 110 del 18.04.75, di istruttore di tiro a segno presso Sezioni di Tiro a segno nazionali.
E’ necessario presentare  con n. 2 marche da bollo da euro 14,62
- la dichiarazione del Presidente della locale sezione T.S.N. attestante che il soggetto richiedente ha superato la prova per attività di istruttore di tiro presso regolare Poligono di tiro;
- certificazione di cui al quarto comma dell’art. 35 del T.U.L.P.S.;
L’ autorizzazione è valida per un anno dalla data di rilascio e può sempre essere sospesa o revocata per motivi di ordine e sicurezza pubblica.

13. nulla osta fiaccolate, processioni  
la fiaccolata è una manifestazione che prevede il transito di persona/e con o senza veicolo/i al seguito lungo un percorso predeterminato
la processione è un’aggregazione di persone che sfila lungo le strade
in tutti questi casi è sufficiente una comunicazione in carta semplice cui entro 30 giorni seguirà la concessione o meno del nulla osta.

14. nulla osta per trasporti eccezionali  
Chi vuole transitare con un mezzo di eccezionali dimensioni sul territorio comunale deve comunicarlo in carta semplice allegando copia della scheda tecnica dell’automezzo che deve effettuare il trasporto eccezionale e indicando le vie sulle quali si intende transitare.

15. oggetti smarriti  
Chiunque trova oggetti è tenuto, ai sensi dell’art. 927 del Codice Civile a consegnarli al Comando Polizia Municipale ovvero, nel caso di velocipedi o ciclomotori privi di targa, almeno a segnalarli.
La consegna o la segnalazione può essere fatta presso il Comando dichiarando le proprie generalità (per l’eventuale ricompensa o acquisizione di proprietà allo scadere dei termini di legge) e le modalità del ritrovamento.
CUSTODIA – Il Comando Polizia Municipale custodisce i beni che gli vengono consegnati; effettua le opportune ricerche per rintracciarne il legittimo proprietario e, in caso positivo, né da comunicazione a questo.
L’elenco degli oggetti rinvenuti viene pubblicato all’albo pretorio del Comune (art. 928 Codice Civile).
Trascorso un anno dall’ultimo giorno di pubblicazione, se il proprietario non è stato rintracciato, il bene rinvenuto appartiene a chi lo ha rinvenuto.
Se l’oggetto non poteva essere custodito, per cui l’ufficio ha proceduto alla sua vendita tramite asta, a chi lo ha rinvenuto va il prezzo di vendita dell’oggetto.
In ogni caso il ritrovatore, se accetta la proprietà del bene o ne riceve il prezzo, deve pagare le spese sostenute per la custodia (art. 929 Codice Civile).
RICONSEGNA – L’Ufficio procede alla riconsegna degli oggetti rinvenuti ai legittimi proprietari individuati ovvero a coloro che riescono a dimostrare di essere possessori o detentori.
Nel caso di telefoni cellulari e veicoli è necessaria l’esibizione della denuncia di furto o smarrimento.

16. ordinanze
Qualora sia necessario modificare anche solo parzialmente il normale flusso veicolare (per un’occupazione temporanea ad esempio) è necessaria l’emissione di un’ordinanza. Per ordinanze di modifica della circolazione di 1 solo giorno è necessario rivolgersi al Servizio Polizia Municipale, se la richiesta è per un periodo continuativo superiore a 1 giorno è necessario rivolgersi al Servizio Lavori Pubblici.
Occorre compilare il modulo predisposto con marca da bollo da euro 14,62 ed allegare planimetria della zona interessata.
L’ordinanza può essere ritirata direttamente o inviata via fax o tramite posta se pervenuta busta preaffrancata

17. Richiesta rateizzazioni  
E’  possibile concedere, in presenza di situazioni di difficoltà economica, la rateizzazione delle sanzioni al Codice della Strada sia nella fase pre-ruolo ( su verbale o sollecito di pagamento e cioè dopo la decorrenza dei 60 giorni dalla contestazione o notificazione e prima dell'emissione dell'ingiunzione di pagamento) che nella fase coattiva (emissione di ingiunzioni di pagamento).
Tale concessione può essere ripartita fino ad un massimo di trenta rate mensili. E’ possibile concedere la rateizzazione delle sanzioni amministrative pecuniarie purchè l’importo superi i 200 euro e l’interessato sia in condizioni disagiate. In base all’ammontare della sanzione, l’importo può essere suddiviso fino a 60 rate e ciascuna rata non può essere inferiore ad euro 100. L’istanza va presentata entro 30 giorni dalla contestazione e notificazione del verbale ed implica la rinunzia implicita ai ricorsi a Prefetto e Giudice di Pace.


18. Rilievo sinistri stradali  
Uno dei principali compiti sulla strada della Polizia Municipale è individuabile nel rilievo degli incidenti stradali.
In caso di sinistro stradale in centro abitato è necessario contattare telefonicamente la Polizia Municipale al numero 0543469271 o altra forza di polizia stradale (CC, Polstrada) e attendere l’arrivo degli operatori sul posto senza spostare i veicoli specificando, in caso di lesioni a persone, se si è gia provveduto a chiamare l’emergenza sanitaria 118.
Nel caso d’incidente stradale i coinvolti devono procedere, tra loro, allo scambio delle generalità (dati anagrafici, targa del veicolo, assicurazione etc.).
Nel caso d’incidente con feriti i protagonisti del sinistro devono rimanere in luogo, soccorrere le persone infortunate ed attendere l’arrivo in luogo delle forze di polizia.
L’allontanamento e l’omesso soccorso in caso di incidenti con feriti configura l’ipotesi di reato denominata “omissione di soccorso” con denuncia all’Autorità Giudiziaria e possibile arresto della persona.
Le parti coinvolte dovranno inoltre fare in modo che lo stato dei luoghi non venga modificato in attesa dell’arrivo delle forze di Polizia.
Questo principio va contemperato, nel caso d’incidenti stradali senza feriti, con l’opposto principio dell’evitare intralcio alla circolazione stradale sancito dal comma 3 il quale richiama l’art. 161 del Codice.
Sarà quindi demandato in primo luogo alle parti comprendere se è il caso o meno di procedere alla rimozione dei veicoli, ove possibile, considerando la località dell’avvenuto sinistro e le problematiche di traffico.
Si evidenzia che l’inosservanza di tale obbligo è precisamente sanzionato dal vigente codice della strada.
Se non vi sono lesioni a persone, il sinistro può essere definito mediante accordo fra le parti senza l’intervento di una forza di polizia compilando l’apposito modulo (ex CID) da trasmettere completo in ogni parte alla propria compagnia di assicurazione.
La constatazione amichevole è sicuramente il metodo più veloce per giungere alla definizione delle responsabilità ed al conseguente risarcimento del danno.
Con esso le parti coinvolte si scambiano i dati necessari evidenziando la dinamica degli eventi e gli altri elementi necessari alle assicurazioni per decidere sulle responsabilità e i conseguenti risarcimenti.
E’ semplicemente la descrizione di quanto accaduto che ognuna delle parti consegnerà al proprio assicuratore.
Richiesta Atti
Gli interessati possono richiedere all’organo di polizia che ha rilevato il sinistro copia degli atti direttamente
negli orari d’ufficio o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
Nel termine di 30 giorni, la richiesta sarà evasa previo pagamento delle spese che ammontano a:
EURO 40,00 - Senza planimetria
EURO 90,00 - Con planimetria in scala
Il versamento può essere effettuato presso  la tesoreria comunale – Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, Piazza G. del Duca, 9 - specificando la causale del versamenti sul conto corrente IBAN n. IT 24J0601013290074000008414, oppure sul conto corrente postale n. 14002471 utilizzando bollettino di conto corrente ordinario a disposizione negli uffici postali intestato alla tesoreria citata.
In entrambi i casi l’utente sarà tenuto a portare in visione alla Polizia Municipale la quietanza di pagamento.

19. Rimborso somme indebitamente incamerate 
E’ necessario presentare richiesta in carta semplice per ottenere la restituzione di somma relativa a sanzione pecuniaria amministrativa nel caso di annullamento di verbale al codice della strada per il quale fosse già stato effettuato il pagamento successivamente alla proposizione del ricorso. La liquidazione dell’importo avviene in seguito ad emissione di mandato alla tesoreria la quale provvederà al pagamento per cassa.

20. Sanzioni amministrative  
Il pagamento delle sanzioni può avvenire presso tutti gli Uffici postali con il bollettino allegato o con versamento su c.c.p. n. 13098470 intestato a Polizia Urbana di Bertinoro oppure nell’ufficio di largo Cairoli 6 il martedì, giovedì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30.
E’ opportuno rammentare che:
i preavvisi di violazione posti sul veicolo in sosta devono essere pagati entro 15 giorni dalla data della violazione; qualora il pagamento non avvenga nei termini indicati il preavviso sarà notificato a mezzo posta al proprietario del veicolo con l’aggiunta delle spese di procedimento pari a euro 14,00.
Il verbale, cioè l’atto contestato direttamente al trasgressore deve essere pagato entro 60 giorni.
In caso di mancato pagamento l’importo raddoppia.
L’Amministrazione comunale provvede alla riscossione del credito al massimo entro 5 anni dalla violazione Contro il verbale è possibile presentare ricorso con le seguenti modalità:
entro 60 giorni dalla contestazione al trasgressore o dalla notifica al proprietario del veicolo, gli interessati possono proporre ricorso al prefetto di Forlì-Cesena compilando uno scritto difensivo il cui fac-simile è disponibile sul sito www.prefettura.fc.it
Il ricorso può essere recapitato alla Polizia Municipale o direttamente alla Prefettura.
Entro 60 giorni dalla contestazione o notifica al proprietario del veicolo gli interessati possono, in alternativa,
presentare il ricorso al Giudice di Pace di Forlì in via Monte Santo con deposito nella cancelleria del Giudice, ove può essere reperita anche la modulistica necessaria.
Dal 01.01.2010 la presentazione del ricorso è soggetta al pagamento di:
- euro 30,00 + euro 8,00 di marca da bollo per sanzioni fino a euro 1.100,00
- euro 70,00 + euro 8,00 di marca da bollo per sanzioni fino a euro 1.101,00 a euro 5.000,00
- euro 170,00 + euro 8,00 di marca da bollo per sanzioni oltre euro 5.000,00 e per importi indeterminati, sanzioni accessorie
Sanzioni a seguito di violazione con il passaggio durante la luce rossa semaforica
Dal 28.07.2008 sono attivi n. 2 documentatori fotografici di infrazioni semaforiche commesse dai veicoli in transito all’intersezione S.S. n. 9 Emilia – via Molino Bratti nel centro abitato di Capocolle.
Gli interessati possono visionare i fotogrammi scattati durante gli orari d’ufficio (martedì-giovedì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30) e/o chiederne copia al costo di euro 3,00.
Si rammenta che per questa violazione, l’obbligato in solido è tenuto a comunicare le generalità del conducente al momento della violazione utilizzando la modulistica allegata al verbale notificato.
In caso di mancata comunicazione o di dichiarazione di “non ricordare chi fosse alla guida” sarà comminata un’ulteriore sanzione ai sensi dell’art 126 bis del C.d.S. pari ad euro 263,00.
La violazione comporta la decurtazione di punti 6 dalla patente di guida.
Per informazione sul numero di punti ancora disponibili sul proprio documento di guida si può comporre il numero verde 848/782782 avendo sotto mano la patente di guida.

21. Sicurezza stradale  
Sono programmati quotidianamente posti fissi di controllo sulle strade del territorio comunale al fine di prevenire sinistri stradali con o senza l’ausilio di apparecchiature rilevanti la velocità (autovelox e telelaser) nelle strade teatro di maggior numero di sinistri negli ultimi 5 anni.
Sono programmate quotidianamente verifiche al corretto utilizzo degli stalli di sosta per invalidi e alla regolarità delle soste in generale.
In caso di rimozione del veicolo, la restituzione avviene previa richiesta dal parte del proprietario del veicolo munito di documento di riconoscimento direttamente all’ufficio di polizia municipale. In seguito il ritiro del mezzo va effettuato direttamente dal richiedente alla depositeria indicata sull’atto di accertamento pagando al titolare della depositeria quanto previsto dal tariffario.

22. Vivibilità e sicurezza dei cittadini 
Qualora il cittadino voglia segnalare situazione di illecito o richiedere interventi deterrenti o a scopo preventivo può rivolgersi in forma non anonima al Servizio di P.M. con scritto o mediante telefono o direttamente all’operatore di P.M. su strada.




 
Il Territorio
  dove siamo Dove Siamo
  storia, arte, cultura Storia, Arte, Cultura
  portale turismo Turismo
  Dati fisici, demografici, economici Dati fisici, demografici, economici
  Viabilità Viabilità
  Numeri Utili Numeri Utili
  Immagini Immagini e webcam
 
 

Il Comune

  Sindaco, scrivi al sindaco Sindaco, scrivi al Sindaco
  Giunta, scrivi all'assessore Giunta, scrivi all'Assessore
  Consiglio Comunale Consiglio Comunale
  Consigli di Zona Consigli di Zona
  Palazzo Ordelaffi Palazzo Ordelaffi
  Difensore Civico Difensore Civico
  Comuni Gemellati Comuni gemellati
  Statuto e Regolamenti Statuto e Regolamenti 
  Statuto e Regolamenti Bertinoro Comune Trasparente
 
  

Uffici e servizi

   Organigramma
  Il Segretario Generale Il Segretario Generale
  Settore I - Amministrativo Settore I - Affari generali
  Settore II - Finanziario Settore II - Finanziario
  Settore III - Polizia Municipale Settore III - Att. Sociali Culturali Turistiche
  Settore IV - Servizi e lavori pubblici Settore IV - Servizi e lavori pubblici ed attività economiche 
  Settore V - Urbanistica Settore V - Edilizia e Urbanistica
  Orari degli uffici comunali Orari degli Uffici Comunali
  
 
 

Servizi on-line

  Albo Pretorio Elettronico Albo pretorio fino al 28.02.17
  Deliberazioni Albo pretorio 
  Deliberazioni Deliberazioni e determinazioni 
  Bandi, Gare, appalti Bandi di gare, appalti, aste
  Modulistica Modulistica fai da Te
  Concorsi e selezioni pubbliche Concorsi e selezioni pubbliche
  SUAP SUAP
  SUAP UCRF - POLIZIA MUNICIPALE
  SUAP UCRF - SERVIZI IN CONVENZIONE
  Fotografie semaforo di Capocolle Fotografie semaforo di Capocolle
 
 

Guide tematiche

  Ambiente Ambiente
  Bilanci e consuntivi Bilanci e consuntivi
  Elezioni Elezioni
  Istruzione Istruzione
  La Colonna La Colonna
  Porta a porta Porta a porta
  Procedimenti Procedimenti
  Protezione Civile Protezione Civile
   Servizi sociali e salute
  Sport e tempo libero Sport e tempo libero
  Sviluppo economico Sviluppo economico
  Trasparenza valutazione e merito Trasparenza valutazione e merito
  Tributi Tributi
  Urbanistica ed edilizia Urbanistica ed edilizia
   
   

 

Comune di Bertinoro - Piazza Libertà, 1 - 47032 Bertinoro (Provincia di Forlì - Cesena) - Tel. 0543 469111 - Fax 0543 444486 -   Scrivi tramite posta certificata - 2010